ART. 234 ESERCIZIO ABUSIVO DI ATTIVITA' COMMERCIALE

I. Chiunque esercita un'impresa commerciale, sebbene si trovi in stato di inabilitazione ad esercitarla per effetto di condanna penale, è punito con la reclusione fino a due anni e con la multa non inferiore a euro 103.